ODEON GALLERY IN SAL8TTO

23622399_1795843370485737_8739459307445425225_n

"OCTAVIA MONACO / ECCE FOEMINA DEA"

 

Alcuni usano le parole anima e spirito in modo intercambiabile.

 

Nell’ermeneutica arcana, invece, lo spirito è un essere nato dall’anima che s’incarna nella materia per raccogliere gli input del mondo e riportarli a quest’ultima; allo stesso modo, nel processo creativo-artistico, l’intelletto giunge soltanto secondo ad organizzare ciò che è emerso dalla contemplazione.

 

In tale processo l’artista si fa perciò contemporaneamente vaso, da cui emergono gli archetipi d’istanza collettiva e forno, in cui avviene il processo alchemico di trasformazione della materia grezza in metallo prezioso, in una rivelazione ed elevazione del sacro profondo.

 

Quando perdiamo il contatto con la psiche istintiva/intuitiva viviamo in uno stato prossimo alla distruzione, al completo annichilimento e alienazione rispetto a quello che dovrebbe essere il nostro sviluppo naturale in quanto anime incarnate; in tale stato al feminino non è consentito il pieno sviluppo.

 

È così che figure mitologiche femminili, idoli della cultura sacra popolare, forme archetipiche della Mater Divina e della Donna Albero vengono rappresentate, celebrate ed elevate in tutta la loro sacralità; il messaggio dell’artista è chiaro e l’inconscio si configura come una casa a cui fare ritorno per permettere l’affiorare del Sacro dimenticato.

 

Octavia Monaco nasce a Thionville, nel nord della Francia, da padre salentino e madre spagnola; all’età di sei anni si trasferisce in Italia, a Bologna, dove attualmente vive e lavora.

Il suo spontaneo universo poietico, onirico e simbolico, trova prima nell’oreficeria poi nell’illustrazione per l’editoria i primi campi di espressione artistica, ottenendo molteplici riconoscimenti soprattutto in quanto illustratrice di fiabe e leggende.

 

Dopo tali esperienze, la necessità e il desiderio di dedicarsi al tema del femminile arcaico prendono il sopravvento e la pittura viene eletta medium privilegiato; diverse le partecipazioni a mostre personali che la vedono attiva negli ultimi anni, accuratamente selezionate nel rispetto della sacralità dell’arte e della libertà creativa.

 

Dal 2005 insegna Illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

 

A cura di Erica Fuschini e Luca Fontana

 

 

Opening e concerto venerdì 1 dicembre, ore 19 - al violoncello Elena Sofia Zivas

Cene-Simposio in Sal8tto presso Cinema Odeon: venerdì 15 dicembre 2017 venerdì 5 gennaio 2018

 

 

PER INFO E PRENOTAZIONI

tel. | 051 227916

mail | [email protected]